Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 06 Luglio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Santa Faustina e i piccoli sacrifici della Quaresima (per chi ha restrizioni)

SAINT FAUSTINA

Mariola Anna S | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 17/02/22

Il medico di Santa Faustina le consigliò di desistere dal fare penitenza, visto che la sua salute non le permetteva grandi sacrifici

Preparandosi a celebrare la grande festa della Pasqua, Santa Faustina dovette discernere esattamente quale penitenza avrebbe potuto fare in Quaresima.

Era una questione importante per lei, visto che nutriva un profondo amore per Gesù, sperimentando innumerevoli rivelazioni private, che registrò nel suo Diario

Voleva fare tutto ciò che poteva per il grande amore della sua vita, ed era pronta e disposta a sacrificare tutto per Gesù.

Con il deterioramento della sua salute, Santa Faustina si sottopose alle cure di un medico, chiedendogli cosa poteva fare come sacrificio quaresimale.

Sul suo Diario, Faustina scrisse esattamente quello che il meidco le aveva detto che avrebbe potuto fare in Quaresima:

“Piccole pratiche per la Quaresima. Anche se lo desidero, non posso praticare grandi mortificazioni come prima, perché sono sotto rigido orientamento medico, ma posso fare piccole cose: dormire senza cuscino, avere un po’ di fame”.

Diario, 934

Per Santa Faustina, dormire senza cuscino era un “piccolo” sacrificio, mentre per molti di noi sarebbe una grande rinuncia. Nella società occidentale moderna si dà grande valore al comfort.

Un piccolo sacrificio collegato al nostro comfort sicuramente non ci farà male. Accettiamo questa idea e pensiamo a qualcosa per stare un po’ più “scomodi” in Quaresima.

L’altro sacrificio di “avere un po’ di fame” è un’altra cosa che possiamo tutti mettere in pratica. Può significare un piccolo digiuno. Per alcuni, questo tipo di sacrificio è come un modo per mantenere la solidarietà con i poveri, soprattutto quelli che soffrono la fame.

Se state cercando idee per la penitenza in Quaresima, ricordatevi Santa Faustina.

Tags:
quaresimasacrificisanta faustina kowalska
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni