Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 02 Marzo |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Un libro di racconti riesce ad alleviare la fame di un convento di monache

BARRILETE

EditorialCirculorojo

Matilde Latorre - pubblicato il 09/04/22

Di fronte alla situazione disperata che viveva il convento delle Clarisse di Palma de Mallorca, un autore ha pubblicato un volume di storie illustrate dalle religiose, che ha riscosso un successo inaspettato

In piena pandemia, di fronte alla mancanza di visitatori e all’impossibilità di vendere i prodotti monastici, una comunità di Clarisse ha dovuto passare la fame nel vero senso del termine. Come risolvere un problema così pressante? Nessuno poteva immaginare la risposta: un libro di racconti per bambini.

È questa l’avventura che ha vissuto il convento di Santa Clara di Palma de Mallorca (Spagna). Lo racconta il protagonista dell’iniziativa, lo scrittore Vicente Bausá Feliu.

Autentica fame

“Durante la pandemia, il 15 aprile 2020, stavo parlando con una delle mie figlie, che è monaca di clausura nel convento di Santa Clara a Palma de Mallorca. Le ho chiesto come andavano le cose, e per mia sorpresa mi ha spiegato che stavano passando la fame. Ma fame fisica, autentica fame”, rivela l’autore.

“Ci siamo allora messi in moto con un gruppo di amici per portare loro cibo, prodotti igienici, di tutto, perché non avevano assolutamente nulla”, racconta il padre e scrittore, che si presenta ai suoi lettori come un neo-nonno.

“Poi, una volta superata questa prima fase, mi sono messo a pensare a come potevamo far sì che avessero delle entrate, anche se non potevano vendere nulla, visto che il convento era chiuso”.

BARRILETE

La risposta: un libro di racconti

“E allora mi è venuta in mente l’idea: ‘E se tirassimo fuori dei racconti che ho scritto anni fa e loro si occupassero delle illustrazioni?’”

“Ho parlato con la madre badessa. All’inizio è rimasta molto sorpresa, perché non si erano mai dedicate alle illustrazioni, ma mi ha detto ‘Ci proveremo’. E si sono messe all’opera. La verità è che hanno tirato fuori disegni molto teneri, che accompagnano perfettamente il testo che ho scritto. Hanno capito benissimo quello che volevo trasmettere”.

È nato così il libro di racconti Barrilete Azul, che ha riscosso un successo inaspettato. Per questo, su richiesta del pubblico, è stato presentato ora il secondo volume di racconti della serie, intitolato Barrilete

BARRILETE

Attraverso dieci racconti, Barrilete diventa un aiuto pedagogico per i genitori.

Come spiega la casa editrice che pubblica i due libri,Circulo Rojo, “sono racconti come quelli di una volta. Non si limitano a intrattenere, ma hanno anche la loro morale”.

“I racconti sono rivolti da un lato all’esigente mondo infantile (dai 4 ai 10 anni), dall’altro ai genitori e ai nonni di questi bambini”, aggiunge la presentazione.

Le avventure di Barrilete

Barrilete, il protagonista del secondo volume di racconti, è una piccole botte di vera quercia americana realizzata per contenere il migliore dei liquori. Nei vari racconti, quasi sempre accompagnato dal suo inseparabile amico, l’Orso Goloso, Barrilete scopre i pericoli in cui ci si può imbattere quando si cerca la felicità.

Con dieci storie, il protagonista va alla ricerca del liquore migliore, di cui dovrà riempirsi per essere completamente felice. 

A poco a poco, scopre che ci sono molti liquori che aspirano a essere il liquore migliore del mondo. Pensa che il liquore che deve riempirlo si possa trovare in taverne, bar, bei negozi o club raffinati. Questo liquore può poi avere nomi esotici, come liquore della risata, liquore dell’emozione, liquore dei sentimenti…

BARRILETE

Nella sua ricerca, Barrilete incontra personaggi come avvoltoi, topi pelosi e iene, che in un modo o nell’altro cercano di ingannarlo per approfittarsi di lui. Incontra anche altri animali, come cicogne, colombe, il topolino di campo o gli scoiattoli, e ciascuno a modo suo cerca di aiutarlo.

Non vogliamo raccontare la fine delle storie. Nonni e genitori di vari Paesi di lingua spagnola hanno trovato in questi due volumi il migliore alleato per intrattenere i bambini prima di dormire, e il ricavato serve inoltre per sostenere la comunità di Clarisse che hanno consacrato la loro vita a Dio.

Per ulteriori informazioni sui due libri o per acquistarli, basta visitare la pagina personale creata dall’autore,Historias de mi Abuelo.

Aleteia, rete globale cattolica di informazione, in virtù della sua missione contribuisce, in collaborazione con la Fundación DeClausura, a comunicare la vita, la spiritualità e i prodotti dei monasteri contemplativi.

Tags:
bambiniclausuralibro
Top 10
See More