Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Febbraio |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

La Madonna a Fatima promise il Cielo a Francesco. Ma a una condizione

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
beato-francisco-marto-fatima-jesus-segura-cc.jpg

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 27/04/22

E' l'unico dei tre pastorelli veggenti, a cui la Vergine fece una esplicita e misteriosa richiesta

La Madonna durante la prima apparizione a Fatima promise il Cielo, il Paradiso, ai tre pastorelli a cui apparve, Giacinta, Lucia, e Francesco. Ma solo a quest’ultimo pose una condizione per il suo ingresso in Paradiso: recitare molti rosari. Perchè la Vergine ebbe questo comportamento nei confronti del piccolo Francisco? 

Madalena Fontoura prova a sciogliere questo mistero nel libro “I Pastorelli di Fatima” (edizioni Ares). Riavvolgiamo il nastro a quel 13 maggio 1917, quando la Madonna appare per la prima volta a Cova de Iria, una zona agricola di Fatima. 

Le prime parole della Signora “più brillante” del sole avevano lo scopo di tranquillizzare i tre piccoli pastorelli. 

«Non abbiate paura. Non vi faccio del male». «Da dove viene?», chiese Lucia.

«Dal Cielo».

«E che cosa vuole da me?».

«Sono venuta a chiedervi di venire qui per sei mesi consecutivi, il giorno 13, a questa stessa ora. Dopo vi dirò chi sono e cosa voglio. Quindi, tornerò qui di nuovo una settima volta».

«Anche io andrò in Cielo?». «Sì, ci andrai».

«E Giacinta?».

«Anche lei».

«E Francesco?».

«Anche, ma deve recitare molti Rosari».

“Ne dico quanti ne vuoi!”

FATIMA
I veggenti Francesco, Lucia e Giacinta.

“Ne dico quanti ne vuoi!”

Raccontarono a Francesco tutto quello che la Madonna aveva detto, poiché il pastorello aveva visto tutto, ma non udito le parole della Vergine. Nella sua abituale umiltà, Francesco fu contentissimo per la promessa che sarebbe andato in Cielo, e diceva: «O Madonna mia! Di Rosari ne dico quanti ne vuoi!».

L’impegno di Francesco

A partire da quel giorno, lo si vedeva allontanarsi da solo, molto silenzioso, a passeggiare per i campi. Se lo chiamavano, alzava il braccio, mostrando il Rosario. Alcune volte Lucia lo invitava a giocare con loro, affermando che avrebbero recitato il Rosario insieme più tardi. Lui rispondeva: «Poi lo recito anche insieme a voi. Ma non ti ricordi che la Madonna ha detto che io ho bisogno di recitare molti Rosari?».

La “condizione” della Madonna

Per quale motivo la Madonna a Fatima ha dato questa indicazione a Francesco, come se fosse una condizione per poter andare in Cielo? Forse per correggere qualche sua debolezza o per sottolineare la forza della preghiera del Rosario? Oppure, meglio ancora, per dare un’indicazione riguardo alla missione alla quale il Cielo voleva chiamare Francesco?

Non serve a nulla, infatti, cercare di spiegare la vocazione contemplativa a un bambino di nove anni, perché non capirebbe. A maggior ragione nel caso di un bambino come Francesco, così terra terra e privo di grande acume intellettuale. 

Intimità con Dio

Francesco invece sapeva bene cosa significasse recitare il Rosario: prendendo sul serio questa indicazione che gli era stata data, nel tempo si affezionò a quella intimità con Dio che niente al mondo se non la preghiera riesce a raggiungere.

La testimonianza di Lucia

Lucia racconta questo episodio accaduto pochi giorni dopo la prima apparizione: 

Arrivato al pascolo, salì su una altura e ci disse: «Non venite qui. Lasciatemi stare da solo». (…)

Salimmo in cima all’altura, dove a malapena ci stavamo in ginocchio tutti e tre, e gli chiesi: «Ma cosa stai facendo qui tutto questo tempo?».

«Sto pensando a Dio, che è così triste a causa di tanti peccati. Se fossi capace di dargli gioia!».

I peccati e la tristezza di Dio

Tutto in Francesco cominciava a assumere questa profondità. Forse per questo diceva così riguardo alla prima apparizione: «Mi è piaciuto molto vedere l’Angelo, ma mi è piaciuto molto di più vedere la Madonna – afferma il pastorello veggente -. Quello che mi è piaciuto di più è stato vedere Nostro Signore in quella luce che la Madonna ci ha messo nel cuore. Dio mi piace tanto! Ma Lui è così triste a causa di tanti peccati! Noi non dobbiamo più farne nessuno».

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO “I pastorelli di Fatima”.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
fatimamadonnaveggenti
Top 10
See More