Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Febbraio |
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

75 anni dalla scoperta dei Rotoli del Mar Morto. Ecco dove ammirarli

DEAD SEA SCROLLS

Pascal Deloche | Godong

J.P. Mauro - pubblicato il 17/05/22

The Israel Museum ha creato una risorsa educativa fondamentale digitalizzando alcuni dei più importanti Rotoli del Mar Morto

Quest’anno si celebra il 75° anniversario della scoperta dei Rotoli del Mar Morto. Dissotterrati dalle grotte di Qumran a metà del XX secolo, i rotoli hanno offerto agli studiosi intuizioni inestimabili sulla redazione delle Scritture e la vita ebraica nell’epoca del Secondo Tempio. Ora, grazie all’era dei media digitali, possiamo vedere i Rotoli del Mar Morto da qualsiasi luogo.

Un sito web dedicato a immagini digitalizzate dei rotoli è gestito da The Israel Museum. Nel sito appaiono immagini ad alta risoluzione di cinque dei rotoli più intatti sopravvissuti agli ultimi due millenni. Tra questi, ci sono il Grande Rotolo di Isaia, il Rotolo del Muro, il Rotolo del Tempio, il Rotolo della Legge della Comunità e il Commento al Rotolo di Abacuc.

Intitolata The Digital Dead Sea Scrolls, questa mostra virtuale offre più di semplici immagini. Gli esperti del The Israel Museum spiegano la storia dietro ogni rotolo e ne riassumono il contenuto.

I curatori offrono anche un’analisi di ogni rotolo, che include i concetti di base dei testi biblici e raccomandazioni su come approcciarne la lettura. Chi non sa leggere l’ebraico può trovare accurate traduzioni in un formato riga per riga fornite da Google. 

“Visualizing Isaiah”

Se i rotoli sono già abbastanza per attirare i visitatori, The Israel Museum offre anche la possibilità di approfondire ancor di più la storia con artefatti dell’epoca del Secondo Tempio. In un’altra mostra, intitolata Visualizing Isaiah, il sito offre immagini a più alta risoluzione di vari ritrovamenti archeologici riferiti alle Scritture.

Dietro ogni artefatto c’è un versetto del Grande Rotolo di Isaia, 66 capitoli del quale sono preservati nel museo. Gli oggetti spaziano da opere d’arte antiche, statuette, iscrizioni su pietra e resti di facciate di edifici a oggetti casalinghi che portano il segno dell’utilizzo quotidiano.

Il sito è progettato per essere facilmente accessibile, con links e spiegazioni succinte non eccessive per il lettore. Il contenuto è così consistente che una lettura completa terrebbe un visitatore occupato per giorni. Potrebbe essere un’idea per l’estate imminente…

Visitate la mostra sui Rotoli del Mar Morto del The Israel Museum e iniziate il vostro tour!

Tags:
cristianesimoesseniisraelerotoli del mar morto
Top 10
See More