Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 18 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

In Libano si sta costruendo il rosario più grande del mondo

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
CHAPELET_LIBAN_1_HL.jpg

HL / ALETEIA

Hugues Lefèvre - pubblicato il 13/07/22

I cristiani libanesi lavorano a questo grandioso progetto finalizzato a pregare per la pace e l'unità in Libano

Una manciata di cristiani libanesi lavora da 15 anni a un progetto grandioso: costruire il più grande rosario al mondo per pregare per la pace e l’unità in Libano.

L’idea è neata durante un pellegrinaggio a Medjugorje nel 2006. La polizia ha frainteso il nome di uno dei membri libanesi del gruppo, e quell’uomo si è ritrovato in prigione per vari giorni. Durante la sua prigionia ha iniziato a pregare, e gli è venuta in mente l’idea di costruire un grande santuario dedicato alla Vergine Maria. Prendendo una penna, ha disegnato uno schizzo di questo rosario gigantesco con una forma che imitava i contorni del Libano.

Quando è stato rilasciato, l’uomo, protesista dentale, ha iniziato a raccogliere fondi per lanciare il suo progetto, e nel 2008 ha avuto luogo la cerimonia di inizio. Le dimensioni dei “grani” del rosario sono eccezionali: sono lunghi 4,5 metri e larghi quasi 3. Queste 59 cappelle di calcestruzzo hanno dei tunnel interni di modo che i pellegrini possano passarvi sotto mentre recitano l’Ave Maria. Una piccola comunità si è già insediata sul posto e vi sta recitando il Rosario con alcuni cristiani della zona. Il progetto, sostenuto dalla Chiesa Maronita libanese, non è tuttavia concluso. Perché la struttura venga completata, i “grani” devono ancora essere decorati, e va eretta una croce sulla cappella in cui verrà offerta l’adorazione perpetua. La sera la struttura, lunga quasi 600 metri, verrà illuminata e sarà visibile dal cielo.

chapelet-liban.jpg

Un simbolo di pace

L’opera straordinaria va avanti mentre il Libano affronta una seria crisi economica. Per i cristiani che sostengono il progetto è importante andare fino in fondo, in primo luogo perché l’ispirazione per questo rosario è nata nel 2006, anno della guerra tra Israele e Libano. In questa regione del mondo caratterizzata da grande instabilità – il luogo si trova a 25 chilometri dal confine con la Siria –, l’obiettivo del santuario è pregare per la pace e l’unità in Libano.

Il terreno su cui è costruito il santuario si affaccia sulla piana settentrionale di Bekaa, dove attualmente risiedono molti musulmani sciiti. “Vediamo che la Vergine Maria attira molti musulmani”, spiega l’arcivescovo Hanna Rahme, della diocesi di Baalbek-Deir El Ahmar, dov’è situato il rosario gigante.

“È anche un modo per gettare un ponte tra le nostre comunità; auspichiamo che questo santuario possa diventare un luogo di dialogo grazie alla Vergine Maria”, ha aggiunto.

vous devez
Vous n'avez
En créant

Tags:
libanorosariosantuari
Top 10
See More