Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 16 Aprile |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Giovanna Ralli: pregando a Lourdes ho trovato conforto alla morte di mio marito

Italian-actress-Giovanna-Ralli-AFP

LOIC VENANCE | AFP

Silvia Lucchetti - pubblicato il 14/07/22

L'attrice romana 87 enne, recentemente premiata con il David di Donatello alla carriera, ha raccontato in un'intervista la sua devozione a Maria e quanto la fede l'abbia sostenuta dopo la morte del marito

Sul numero di Maria con te in edicola c’è una bella intervista all’attrice Giovanna Ralli, classe 1935, che lo scorso maggio ha ricevuto dall’Accademia del Cinema Italiano il David di Donatello alla carriera.

David alla carriera per Giovanna Ralli

70 anni di carriera: film, incontri indimenticabili, grandi successi. La diva romana (di Testaccio) da sette generazioni, come afferma lei stessa con simpatia ed orgoglio, debuttò a sei anni nel film I bambini ci guardano di Vittorio De Sica.

La fede e la devozione mariana

A Corrado Occhipinti Confalonieri sulle colonne del settimanale mariano, ha raccontato un aspetto intimo e profondo della sua vita: la fede che l’accompagna fin da bambina e l’amore nei confronti della Madonna.

Maria è la famiglia, la Madre. Le sono molto devota: mi sta sempre vicina e la prego. Mi sono recata due volte a Lourdes e una a Fatima.

(Maria con te)

Giovanna Ralli: dopo la morte di mio marito sono andata a pregare a Lourdes

L’attrice nel 2013 ha vissuto la grave perdita del marito Ettore Boschi con il quale era felicemente sposata da 38 anni. Un uomo credente e “molto devoto a Padre Pio” (Maria con te).

Dopo la scomparsa di mio marito, nove anni fa, pregando nella grotta di Massabielle ho trovato conforto al dolore per la sua perdita, un dolore con cui convivo tutti i giorni, anche se sento la sua presenza vicino a me. Mi piacerebbe tornare.

(Ibidem)

La fede trasmessa dalla madre

Giovanna cresce in una famiglia credente che la educa ai valori cristiani, gettando quelle basi solide che la porteranno anche da adulta ad accettare il bello e il brutto della vita, a non disperare.

(…) non ho mai avuto perplessità o ripensamenti (sulla fede NdR.)

(Maria con te)

I ricordi della Seconda Guerra Mondiale

E’ bambina durante la Seconda Guerra Mondiale e i ricordi di quegli anni sono ancora nitidi:

(…) il freddo, la fame, le macerie. Mio padre perdette due fratelli in guerra. (…) quando suonavano le sirene antiaeree scappavamo nei rifugi, freddi e bui, mamma ci ripeteva di pregare perché così non ci sarebbe successo nulla di male. (…)

(Ibidem)

Affidarsi alla Provvidenza

La madre incoraggiava i figli a non temere per il futuro perché il Signore avrebbe provveduto alla loro vita:

La guerra ci aveva reso poveri, eravamo quattro fratelli (…) Mamma ci ripeteva sempre di pregare perché la Provvidenza ci avrebbe aiutato (…)

(Maria con te)

Ed è stato così.

Giovanna Ralli e il dolore di non aver avuto figli

Nella vita dell’attrice accanto al successo e ai riconoscimenti prestigiosi ci sono state anche sofferenze con cui fare i conti. I figli che non sono venuti (un dolore profondo) e come accennato in precedenza, la morte dell’amatissimo marito.

Il cinema con i più grandi registi

Una carriera strepitosa: 82 film con i registi più importanti del cinema nostrano (Mario Monicelli, Ettore Scola, Roberto Rossellini, Vittorio De Sica) e di quello internazionale (Blake Edwards).

View this post on Instagram

A post shared by Premi David di Donatello (@premidavid)

L’ultimo film per la regia di Jasmine Trinca

Giovanna Ralli ha però conservato sempre semplicità e umanità, è rimasta una “matrona romana” schietta, ironica, e profondamente legata alla famiglia e alle origine popolari. I primi di giugno è tornata sul grande schermo con Marcel!, esordio alla regia di Jasmine Trinca, presentato a Cannes.

Dalla scomparsa di mio marito, nove anni fa, non avevo voluto lavorare, benché mi avessero offerto varie parti. Letto questo copione, invece, ho detto subito sì: la sceneggiatura è straordinaria. E Jasmine è una donna meravigliosa, dolcissima, bravissima sul set. E so di cosa parlo: ho avuto la fortuna di essere scelta da registi importanti (…)

(Iodonna)

Giovanna Ralli: prima viene la famiglia

Il cinema è il suo lavoro, afferma Giovanna Ralli in conclusione all’intervista a Maria con te, ma “prima viene la famiglia”:

(…) con le sue gioie e con i dispiaceri. Il mondo dello spettacolo mi ha dato e mi dà ancora la possibilità di lavorare, ma con la fede e l’aiuto della Madonna affronto gli aspetti dolorosi della vita.

(Maria con te)

Tags:
attricedevozione marianafedelourdesvedova
Top 10
See More