Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 22 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Pregare significa esercitare il nostro desiderio 

shutterstock_1958232697.jpg

fizkes I Shutterstock

Padre Peter John Cameron, O.P. - pubblicato il 08/02/23

Il desiderio è dato perché possiamo comprendere il fine per il quale viviamo. Da sant'Agostino a Paul Claudel, alcune luminose riflessioni.

Pregare significa esercitare il nostro desiderio. Sant’Agostino ci dice che 

il desiderio del tuo cuore è la tua preghiera. Se non vuoi cessare di pregare, non cessare di desiderare. La costanza della tua preghiera sarà l’incessante voce del tuo desiderio. 

In un dialogo mistico, Dio disse a santa Caterina da Siena: 

Sai come mi manifesto nell’anima che mi ama in verità? Mostro la mia potenza in diversi modi a seconda del desiderio che quella ha. 

Perché il desiderio è tanto cruciale? Realizziamo per esperienza che i nostri desideri ci conducono da qualche parte. Il desiderio ci apre a un orizzonte esaltante, più grande di noi stessi, e ci incita a perseguirlo. C.S. Lewis parla del desiderio come de 

la firma segreta di ogni anima, il bisogno incomunicabile e inappagato. La cosa stessa che vi chiama sempre fuori di voi stessi. 

Dio disse così a santa Caterina: 

Io che sono il Dio infinito voglio che voi mi serviate con quel che è infinito; e non avete altro infinito che l’amore e il desiderio della vostra anima. 

Il desiderio ci conduce verso Dio 

Bisogna tenere presente che il desiderio è un dono di Dio per noi, e che il desiderio è dato perché possiamo comprendere lo scopo per il quale viviamo. San Tommaso ci assicura che «non c’è desiderio che non sia orientato verso un bene. Ed è impossibile che un desiderio naturale sia vano e insensato. 

I nostri desiderî sono dati precisamente per condurci a Colui che ce li ha dati. Il desiderio è dato perché possiamo partecipare personalmente alla felicità di Colui che ci ha creati. E come diceva Georges Bernanos: «Non possiamo veramente possedere se non quanto desideriamo». 

Paul Claudel offriva anche questo incoraggiamento: 

Cristo ci dice: sono venuto a darvi il desiderio e la direzione, questa comprensione segreta della vostra destinazione lungo tutti i vostri viaggi. Al fardello che vi pesa ho aggiunto il desiderio. 

Cediamo al nostro desiderio e lasciamolo lavorare nella nostra preghiera, domandando con san Cipriano: 

Dio veda il nostro desiderio, perché darà più abbondantemente le ricompense del Suo Amore a quanti lo avranno servito con più fervore. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
desideridesideriomaestri spiritualispiritualitàvita spirituale
Top 10
See More