Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 21 Aprile |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Il battesimo protegge dal diavolo? Non sempre è una certezza

exorcism

CC Matthias Lueger | Via Wikimedia

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 13/02/23

Un esorcista del Rinnovamento Carismatico parla dell’azione di Satana e sostiene che una persona posseduta può essere consapevole della propria possessione

L’azione del diavolo sulle persone: il battesimo è un argine, il migliore, ma non una protezione assoluta; mentre chi subisce Satana fino ad una possessione può avere momenti di lucidità in cui può essere consapevole della sua condizione. 

Lo spiega Don Beppino Cò, Sacerdote del Rinnovamento Carismatico Cattolico, esperto di Ministero dell’ascolto della Liberazione e della Guarigione, a Don Marcello Stanzione, nel libro “Inchieste sul diavolo” (Mimep Docete).

La possessione non è continua 

Stanzione gli chiede se una persona posseduta come può rendersi conto che ha bisogno di essere liberata. Don Beppino, originario del bresciano e molto amato dai suoi fedeli, risponde senza pensarci due volte: «La possessione non è un fenomeno continuo e permanente. La persona che soffre per il suo stato di possessione può avere dei momenti lucidi e dei tempi di libertà, che le permettono di cercare una soluzione alla sua sofferenza chiedendo aiuto a un medico o a un sacerdote (spesso, purtroppo, dopo aver consultato maghi e operatori dell’occulto che hanno aggravato la sua situazione!)».

Devil

L’attesa della liberazione 

Secondo Don Beppino Cò, ci sono dei rimedi per essere liberati da un legame malefico. «Quando esiste questo legame, bisogna anzitutto spiegare alla persona che deve camminare sulla via di un’autentica conversione a Cristo Gesù; il che vuol dire riconoscersi peccatori e accettare il perdono e la riconciliazione (confessione regolare, Eucaristia, preghiera, digiuno…). Se la persona che vuole essere liberata da un legame malefico rifiuta di collaborare aspettando che faccia tutto il prete o la Chiesa, si illude di ricevere la liberazione». 

La preghiera di liberazione 

È indispensabile anche, prosegue il sacerdote esorcista, «che la persona ripeta ogni giorno qualche preghiera di liberazione con molta fede. Una volta che è stata liberata, quella persona, deve seguire un cammino di guarigione interiore, continuare a pregare molto ed essere molto vigilante, perché il Demonio non molla facilmente la sua preda (Mt 12, 43–45)».

Il battesimo e il diavolo 

Quando gli si chiede se il battesimo può proteggere dall’influsso di Satana, il sacerdote si mostra prudente: «Diciamo che colui che non ha ricevuto il sacramento del Battesimo e non rivive la grazia battesimale, è molto più esposto all’influsso di Satana di colui che è battezzato. Non è però una certezza assoluta, perché esistono alcuni casi di battezzati che pregano e digiunano, eppure sono sotto l’influsso grave di Satana, pur non essendone direttamente responsabili. Fa parte del mistero della vita spirituale!». 

Clicca qui per acquistare il libro“Inchieste sul diavolo”.

Tags:
diavoloesorcistasatana
Top 10
See More