Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 20 Aprile |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

5 giovanissimi santi che non sono morti martiri

statue francisco marto

Urbex Travel | Shutterstock

Cerith Gardiner - pubblicato il 20/02/23

Nella festa dei Santi Giacinta e Francesco Marto, ecco un piccolo gruppo di giovani devoti che non sono stati uccisi per la loro fede

Il 20 febbraio si celebra la festa di due dei tre pastorelli di Fatima, Giacinta e Francesco Marto. Entrambi vengono ricordati in questo giorno, quello in cui morì la piccola Giacinta, di appena 9 anni, vittima dell’epidemia di influenza del 1918.

Questi bambini hanno mostrato una fede e una devozione all’Eucaristia incredibili fino all’ultimo respiro, e fanno parte di un esiguo gruppo di giovani santi della Chiesa cattolica che non sono stati martirizzati per la loro fede.

Diamo un’occhiata ad alcuni di questi giovani santi, che nella loro breve vita hanno dimostrato un grande amore per Dio e la cui morte riflette la salda fede che avevano in Lui.

Santi Francesco e Giacinta Marto

La Vergine Maria apparve a questi giovanissimi pastorelli di Fatima (Portogallo). Pur essendo analfabeti, i due fratelli, insieme alla cugina Lucia dos Santos, riuscirono a convincere le autorità della veridicità delle apparizioni a cui avevano assistito. Dopo le apparizioni, dedicarono le loro brevi vite a Dio. Contratta l’influenza detta “spagnola” dopo la I Guerra Mondiale, i due fratellini soffrirono fino alla fine, ma offrirono il loro dolore per i peccatori. Giacinta morì a 9 anni, Francesco a 10.

Beata Chiara Badano

Chiara “Luce” Badano era una ragazza che amava Gesù e servire gli altri. Voleva essere un esempio con il suo comportamento, e quando si è ammalata di tumore alle ossa ha offerto il dolore che provava per sentirsi più vicina a Gesù. La sua vita è stata caratterizzata dall’amore per Dio e per tutti coloro che la circondavano. È morta a 18 anni, ispirando chi l’ha conosciuta o è venuto a conoscenza della sua storia.

San Domenico Savio

Da quando aveva appena 4 anni, questo giovane santo, che è stato allievo di San Giovanni Bosco, ha sviluppato una fede tale che era lui a ricordare ai suoi genitori di pregare. Nel corso della sua vita, Domenico ha dimostrato un’enorme devozione e si è reso conto dell’importanza di aiutare gli altri in piccoli modi. Dopo la sua Prima Comunione voleva solo servire Dio, ma la sua salute era malferma. Ha dedicato la sua vita al Signore ed è morto a 14 anni. È un ottimo esempio per tutti del fatto che anche servire Dio nei compiti quotidiani può portare alla santità.

Beato Carlo Acutis

Beatificato nel 2020, è un modello per i giovani d’oggi. Ha combinato la sua passione per l’Eucaristia e le sue abilità informatiche per catalogare i miracoli eucaristici mondiali. Anche quando si è ammalato di leucemia è riuscito a mantenersi allegro e si è dedicato alla sua missione. La malattia lo ha condotto alla morte ad appena 15 anni.

(FOTOGALLERY) 7 santi bambini che i vostri figli devono conoscere

Tags:
bambinigiovanisanti e beati
Top 10
See More