Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 15 Aprile |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

12 modi per onorare il Preziosissimo Sangue nel mese di luglio

PRECIOUS BLOOD OF CHRIST

Fr Lawrence Lew, O.P. | Flickr CC BY-NC-ND 2.0

Annabelle Moseley - pubblicato il 03/07/20

Come celebrare questa tradizione cattolica nella propria quotidianità

Per i cattolici, luglio è il mese del Preziosissimo Sangue, una devozione diffusa grazie a San Gaspare del Bufalo, fondatore dei Missionari del Preziosissimo Sangue.

Situata tra la devozione di giugno al Sacro Cuore e quella di agosto al Cuore Immacolato, quella di luglio è ideale per crescere nella gratitudine per il legame tra Gesù e Maria, come anche per approfondire la nostra devozione al sangue dell’Agnello di Dio. Con la riapertura delle chiese e le giornate più lunghe dopo un inverno lungo e difficile, la devozione al Preziosissimo Sangue è perfetta per chiedere benedizioni, incoraggiamento e protezione.

Il 1° luglio è la festa tradizionale del Preziosissimo Sangue, ma possiamo e dovremmo onorarlo tutto il mese. Ecco 12 modi per allineare più strettamente la propria vita al Preziosissimo Sangue, soprattutto nel momento in cui celebriamo la riapertura delle chiese e cerchiamo di riprendere le forze.

1 Iniziate con vigore al mattino

Cominciate la giornata con un inizio deciso che darà il tono a tutto il resto del giorno! Celebrate l’associazione del Preziosissimo Sangue al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria recitando ogni giorno l’offerta mattutina di Fatima, che offre il Sangue di Cristo unito alla nostra devozione e termina con queste parole, invocando il Preziosissimo Sangue insieme ai Due Cuori Gemelli:

Preziosissimo Sangue di Gesù, salvaci!
Cuore Immacolato di Maria, prega per noi!
Sacratissimo Cuore di Gesù, abbi misericordia di noi!
Amen.

2 Trascorrete un po’ di tempo in adorazione eucaristica se nella vostra zona è disponibile

“Ma ora, in Cristo Gesù, voi che allora eravate lontani siete stati avvicinati mediante il sangue di Cristo” (Efesini 2, 13)

Negli ultimi mesi ci siamo sentiti sicuramente un po’ tagliati fuori, ma ora molti di noi si riaccostano al Signore Eucaristico. Questo mese siamo chiamati a concentrarci sulla realtà della presenza del sangue di Cristo nell’Eucaristia. L’adorazione ci offre l’opportunità di fare la nostra umile parte per consolare le lacrime di sangue che Cristo ha versato nel Getsemani e attraverso la Sua Passione.

3 Ricevete la Comunione

“In verità, in verità vi dico che se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete vita in voi. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno” (Giovanni 6, 53-54).

Il Preziosissimo Sangue è una devozione eucaristica. Ricevere l’Eucaristia, che è il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità di Gesù Cristo, significa anche ricevere il Preziosissimo Sangue contenuto nell’Ostia. Come ringraziamo Dio per il nostro gioioso ritorno all’Eucaristia, possiamo rendere specificatamente grazie per il Preziosissimo Sangue. Se la vostra chiesa non offre il calice alla Comunione, ricordate che potete ricevere il Preziosissimo Sangue nell’Ostia!

Considerate di assistere alla Messa quotidiana più spesso in questo mese, visto che quando riceviamo devotamente la Comunione portiamo Cristo nel nostro cuore ed Egli diventa il nostro sangue di vita. Non abbiamo potuto ricevere la Comunione per mesi, e allora impegniamoci ad essere più affamati del dono dell’Eucaristia, più umili e pieni di reverenza quando la riceviamo e più grati che mai per la Presenza Reale.


ŚWIĘTY GRAAL

Leggi anche:
Cos’è la devozione al Sangue di Cristo?

4 Fate spesso l’offerta del Preziosissimo Sangue durante la giornata

Possiamo fare questa offerta straordinaria varie volte al giorno, e dovremmo farlo! Possiamo usare varie formule, come questa:

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo in espiazione dei miei peccati, in suffragio delle Anime Sante del purgatorio e per i bisogni della santa Chiesa [soprattutto per l’anima di (menzionare il nome)] – Raccolta, 188

Per ottenere grazie speciali attraverso il Preziosissimo Sangue di Gesù Cristo, chiediamo alla Beata Vergine Maria di offrirlo a nome nostro. Questo consiglio ci viene dato da molti servi di Dio, in particolare da San Giovanni Maria Vianney [il Curato d’Ars], che lo riteneva il miglior metodo di preghiera e aggiungeva: “Figli miei, ricordatelo bene: ogni volta che ho ottenuto qualche grazia è avvenuto in questo modo, che non ho mai visto fallire”.

5 In questo mese, recitate regolarmente la Coroncina della Divina Misericordia

“Giunti a Gesù, lo videro già morto, e non gli spezzarono le gambe, ma uno dei soldati gli forò il costato con una lancia, e subito ne uscì sangue e acqua” (Giovanni 19, 33-34)

La Coroncina della Divina Misericordia è particolarmente adatta ad essere recitata di venerdì.

6 Invocate l’intercessione di San Longino

“E il centurione che era lì presente di fronte a Gesù, avendolo visto spirare in quel modo, disse: «Veramente, quest’uomo era Figlio di Dio!»” (Marco 15, 39)

San Longino era il centurione che ha trafitto il costato del Signore mentre era appeso alla Croce. Si dice che Longino, quasi cieco, sia stato guarito quando un po’ di sangue e acqua fuoriuscito da Gesù gli è caduto negli occhi. È stato ucciso per la sua fede, e la sua lancia è contenuta in uno dei pilastri della basilica di San Pietro a Roma. Quante fede, che salvatore abbiamo se perfino un uomo che ha trafitto il costato di Dio può diventare santo! E allora qual è la nostra scusa per non lavorare sodo per cercare di diventare santi?

7 Decorate la casa in onore della devozione di questo mese

Mettete un vaso di fiori rossi e/o una tovaglia rossa sul tavolo, e un’immagine del volto di Gesù in un luogo di spicco in cui vi radunate come famiglia. La devozione al Santo Volto di Gesù è collegata al velo della Veronica e alla Sindone di Torino, con l’immagine indimenticabile del Santo Volto coperto di sangue. Potreste voler mettere anche un’immagine della Divina Misericordia in un posto d’onore.

8 Guidate la vostra famiglia in una preghiera al Preziosissimo Sangue all’ora dei pasti e al momento di andare a letto

Pensate di includerla come parte del vostro ringraziamento prima dei pasti, o di recitare la novena del Santo Volto di Gesù. Può essere recitata in qualsiasi momento, ma perché non iniziarla di martedì, giorno della settimana dedicato al Santo Volto? Oppure ogni sera di luglio provate a recitare la litania del Preziosissimo Sangue o consacratevi ad esso.

9 Ascoltate musica che celebra il dono del Preziosissimo Sangue

Non darete mai più per scontato il Preziosissimo Sangue dopo aver ascoltato queste canzoni: This Blood di Rita Springer, Jesus My Lord, My God, My All (ottima per i bambini) o The Precious Blood di Sovereign Grace Music.

10 Donate la Coroncina del Preziosissimo Sangue di Gesù

Potrebbe essere un regalo perfetto per un amico che attraversa un periodo difficile!

11 Realizzate un atto di amore sacrificale o un atto di misericordia

Cercando di emulare Gesù, fate qualcosa che sia un’effusione di sé. Se siete in salute, magari donate del sangue, e quando lo fate pregate per la salute (del corpo e dell’anima) di chi lo riceverà. Donate il vostro tempo e il vostro talento, anche quando è difficile, e offritelo. Effondete amore anche (e soprattutto!) quando siete stanchi, affamati o indaffarati, e incoraggiate i vostri figli a fare lo stesso.

12 Segnate gli stipiti delle porte

Anche se ringraziamo Dio per i momenti di gioia che ci dona, viviamo in una “valle di lacrime”, come ci ricorda la preghiera del Salve Regina, e non ci siamo certo lasciati indietro il momento difficile che stiamo vivendo. Quotidiani e telegiornali sono pieni di storie di casi di coronavirus e dolore. Soffriamo ogni giorno. Come gli israeliti hanno segnato gli stipiti delle loro porte con il Sangue dell’Agnello, segniamo le nostre con il Sangue dell’Agnello Pasquale. È un segno esteriore di protezione e un atto di fiducia nel nostro Salvatore. I Padri Maristi ci insegnano che possiamo “segnare gli stipiti delle nostre porte” tutto l’anno, ponendo sulla porta un’immagine della Divina Misericordia.

Tags:
devozionegesù cristosangue
Top 10
See More