Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Domande da porsi quando si legge un libro spirituale

BIBLE

Ben White | Unsplash

Philip Kosloski - pubblicato il 02/09/20

Se volete approfondire la vostra comprensione di un testo spirituale, ecco cosa dovete chiedervi

È sempre utile leggere testi spirituali, ma a volte siamo tentati di farlo in modo troppo rapido. Magari lo terminiamo in poco tempo, ma capiamo davvero ciò che stiamo leggendo? Il contenuto ha raggiunto il nostro cuore?

Padre Francis Xavier Lasance, nel suo My Prayer Book, spiega che la lettura spirituale dovrebbe essere accompagnata da domande che permettano al libro di avere un impatto sulla nostra vita:

Possiamo trasformare facilmente la nostra lettura spirituale in una meditazione, ad esempio quando leggiamo solo qualche riga [di un testo spirituale]; poi meditare, riflettere, considerare la nostra condotta in relazione al soggetto trattato, compiere atti devoti e prendere pie risoluzioni, e infine pregare Dio per ottenere la Sua grazia.

Padre Lasance propone poi domande concrete da prendere in considerazione quando si legge un libro spirituale:

Per aiutare ulteriormente la mente potete porvi alcune domande, come queste: Cosa significa? Quale lezione mi insegna? Qual è stata la mia condotta relativamente a questo argomento? Cosa ho fatto, cosa farò e come lo farò? Quale virtù particolare devo praticare?

La chiave in ogni lettura spirituale è portare ciò che leggiamo dalla mente al cuore. Facendo questo la nostra vita cambierà, e potremo progredire nel nostro rapporto con Dio.

Tags:
leggereletturalibri
Top 10
See More