Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 06 Dicembre |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

5 motivi per cui i cristiani di Terra Santa hanno bisogno di aiuto

HOLY LAND

Dominika Zarzycka | NurPhoto | NurPhoto via AFP

Aleteia - pubblicato il 11/09/20

A loro è dedicata la colletta che avrà luogo in tutte le parrocchie questa domenica, 13 settembre

Questa domenica, 13 settembre, si celebrerà la colletta mondiale a favore della Terra Santa. In mezzo alla crisi generata dalla pandemia del coronavirus, questo gesto può evitare che i cristianni abbandonino i Luoghi Santi spinti dalla pressione economica e sociale a emigrare.

Ci sono cinque motivi per i quali si chiede a tutte le parrocchie cattoliche del mondo di dedicare la colletta dell’offertorio della Messa del Venerdì Santo (quest’anno ritardata a causa del Covid-19) al sostegno della Terra Santa.

1 Custodi dei Luoghi Santi

Damascus Gate
illpaxphotomatic - Shutterstock

Il primo e più evidente compito dei cristiani in Terra Santa, soprattutto della Custodia dei Francescani fondati da San Francesco d’Assisi otto secoli fa, consiste nel custodire i luoghi in cui ha vissuto Gesù.

Senza i loro cristiani, e in particolare senza i loro Francescani, i luoghi che oggi visitano i pellegrini e che risalgono a momenti importanti della vita di Gesù sarebbero rimasti sepolti nel corso della storia.

Al giorno d’oggi la popolazione cristiana rappresenta il 2% nel territorio di Israele. La sua presenza e la sua attività sono decisive per far sì che i santuari tengano aperte le proprie porte.

2 Testimoni del Vangelo nei Luoghi Santi

Per questi luoghi percorsi e amati da Gesù non c’è maggior rischio che diventare musei, pietre morte. La presenza dei cristiani di Terra Santa fa sì che questi santuari continuino ad essere testimoni del Vangelo.

Quando visitiamo il Santo Sepolcro, Betlemme o Nazareth, troviamo frati francescani e altri sacerdoti che celebrano i sacramenti, comunità locali che offrono accoglienza… Ci parlano sicuramente della storia del luogo, ma soprattutto ci trasmettono con la loro vita il messaggio lasciato da Gesù.

Grazie ai loro cristiani, i Luoghi Santi sono pietre vive e fanno sì che i pellegrinaggi in Terra Santa non siano solo un viaggio turistico, ma un incontro con Gesù, con il suo messaggio, con la sua terra, con la sua Chiesa.

3 Segno di pace nel conflitto

Pope Francis hugs two close friends Abraham Skorka and Omar Abboud – ar
© ALESSIA GIULIANI/CPP

In mezzo al conflitto tra Israeliani e Palestinesi, che non ha ancora trovato una soluzione pacifica, l’esigua minoranza di cristiani contribuisce oggi a cercare vie di intesa e di pace.

I pastori delle comunità cristiane, e in particolare i frati della Custodia di Terra Santa, sono testimoni del messaggio di dialogo e fraternità universale annunciato da San Francesco d’Assisi.

4 Agenti di educazione in Terra Santa

I centri educativi cristiani della Terra Santa sono tra le istituzioni di eccellenza della regione. Non sono destinati solo a cristiani, accogliendo anche allievi di altre religioni, in buona parte musulmani.

Si tratta di un’opera fondamentale per il futuro di questa regione per due motivi: questi centri educativi permettono ai cristiani di rimanere in questa terra e di dare ai propri figli una buona istruzione, e mettono i non cristiani in contatto fin dall’infanzia con il messaggio di pace e l’eccellenza accademica così necessari per la regione.

5 Strumenti di carità in Terra Santa

La presenza cristiana è infine fondamentale per garantire un’assistenza umanitaria indispensabile per la popolazione.

Gli ospedali, i dispensari e i centri di accoglienza e aiuto cristiani rappresentano un gesto di carità senza il quale molte famiglie non potrebbero sopravvivere.

Questi motivi permettono di comprendere l’appello che fa nel video che accompagna questo articolo il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione vaticana per le Chiese Orientali, invitando tutti i cristiani questa domenica a offrire un gesto di “generosità per contribuire a tutti i luoghi santi della Terra Santa, e a tutti i bisogni dei nostri confratelli della terra di Gesù”.

Tags:
cristianiterra santa
Top 10
See More