Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Febbraio |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Militanti mettono una fascia su una statua di Cristo: “Dio benedica gli aborti”

shutterstock_1472320991.jpg

By Walter L White | Shutterstock

Francisco Vêneto - pubblicato il 14/07/21

Il gruppo, autodichiaratosi “artistico attivista”, ha anche pubblicato “divagazioni teologiche” per giustificare il suo vandalismo

Il gruppo statunitense di militanti di sinistra Indecline ha profanato una statua di Cristo collocandovi una fascia con scritto “Dio benedica gli aborti”.

La statua profanata con l’apologia al peccato mortale di omicidio volontario di esseri umani innocenti nell’utero materno si trova nello Stato dell’Arkansas ed è nota come “Cristo di Ozarks”.

L’immagine fa parte di un grande complesso teatrale a cielo aperto in cui viene in genere messa in scena la Passione di Cristo. Visto che la statua è visibile a chilometri di distanza, gli attivisti che l’hanno profanata hanno ammesso di averla usata “come un outdoor”.

Attraverso le reti sociali, il gruppo ha cercato di giustificare la profanazione con i tipici eufemismi e sofismi della narrativa abortista, che si fa scudo di drammi della gestante per presentare l’aborto come se fosse una soluzione giusta ed etichettare l’opzione per la vita come se fosse una violenza contro la donna. In questo caso, i militanti hanno addirittura pubblicato “divagazioni teologiche”:

“Crediamo che Gesù comprenderebbe il concetto di una decisione difficile. Probabilmente ha dovuto anche Lui prendere decisioni difficili, e ha capito il concetto di sacrificio in modo molto intimo”.

In realtà, Gesù ha sacrificato Se stesso proprio per salvare la vita del prossimo, un “dettaglio” di cui la “teologia” abortista non tiene conto.

I militanti si sono descritti come “un gruppo artistico attivista”. I proprietari del complesso teatrale The Great Passion Play non hanno visto però niente di artistico nel vandalismo perpetrato dagli attivisti, e il 9 luglio la pagina del The Great Passion Play su Facebook ha commentato che i militanti abortisti “hanno invaso la nostra proprietà e hanno appeso quello straccio alla statua memoriale del Cristo di Ozarks”, mettendo “a rischio la loro vita, come quella di coloro che sono andati a toglierlo”.

“Avete usato la nostra statua per promuovere la vostra agenda, ma siamo grati per l’opportunità di condividere la nostra missione” come “organizzazione senza scopo di lucro dedicata a sottolineare la vita miracolosa, la morte sacrificale, la sepoltura e infine la resurrezione di Gesù Cristo. Preghiamo perché coloro che hanno appeso quella fascia possano venire e vedere Gesù appeso alla croce in una produzione alla quale hanno già assistito più di 8 milioni di persone”.

Per via del triste atto di vandalismo del gruppo abortista, The Great Passion Play ha avuto bisogno di assumere un servizio di sicurezza per vigilare durante la notte sulla statua del Cristo di Ozarks.

Tags:
abortostati unitistatuavandalismo
Top 10
See More