Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 15 Aprile |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

La scoliosi e lo sport: qual è quello ideale?

shutterstock_1640561818.jpg

Perfect Wave | Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 12/01/22

Non esiste lo sport perfetto! Ogni attività ha lati positivi e negativi. I ragazzi devono scegliere un’attività fisica in base alle loro preferenze, alla possibilità di migliorare la coordinazione e come stimolo per il fisico nella crescita armoniosa delle strutture ossee, articolari e muscolari.

di Flaminia Frascarelli

Fino a quando la scoliosi non è grave lo sport deve essere un momento terapeutico “mascherato”. In questa fase, infatti, è importante che il ragazzo faccia dello sport, ma evitando eccessivi sovraccarichi psicologici dovuti alla scoliosi.

La prescrizione medica di uno sport specifico a scapito di un altro è ingiustificata, principalmente perché, se c’è una prescrizione, il ragazzo non si trova in condizione di scegliere in base alle proprie preferenze e amicizie.

La scoliosi e lo sport

Inoltre, non esiste di fatto uno sport che, indistintamente per tutti i casi di scoliosi, sia migliore di un altro – anche se può esisterne qualcuno peggiore, che però va sconsigliato solo a ragion veduta.

Ad esempio, contrariamente a quanto si è creduto per anni, il nuoto non risulta essere efficace nella prevenzione/cura della scoliosi. E uno dei motivi è che questa attività può causare una eccessiva mobilizzazione della colonna.

Inoltre, la respirazione forzata durante il nuoto induce un movimento ripetuto delle costole che può addirittura portare a un peggioramento della scoliosi.

Nelle situazioni più gravi, in cui già è stato prescritto un corsetto, lo sport è comunque importante, perché l’attivazione sistematica della muscolatura evita la riduzione della massa muscolare che sarebbe causata dallo scarso uso dei muscoli. Al contempo, lo sport consente l’attivazione degli apparati respiratorio e cardiovascolare.

Quale è dunque lo sport ideale?

Non esiste lo sport perfetto! Ogni attività ha lati positivi e negativi. I ragazzi devono scegliere un’attività fisica in base alle loro preferenze, alla possibilità di migliorare la coordinazione e come stimolo per il fisico nella crescita armoniosa delle strutture ossee, articolari e muscolari.

Inoltre l’ambiente sportivo incentiva le relazioni sociali, aumenta l’autonomia e incoraggia uno stile di vita sano. Attenzione solo all’attività agonistica, che prevede sovraccarichi importanti in termini di allenamento e la pratica di particolari discipline come la ginnastica artistica che sono state correlate a una più alta percentuale di deviazioni della colonna.

QUI IL LINK AL MAGAZIN MULTIMEDIALE A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
bambinisalutesport
Top 10
See More