Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 06 Luglio |
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Era un poliziotto, diventa prete grazie all’adorazione eucaristica

Don Ernesto: da poliziotto a sacerdote - Tv2000it

Tv2000it | Youtube

Silvia Lucchetti - pubblicato il 18/02/22

Era un poliziotto e stava per sposarsi. Tutto cambia quando nella sua parrocchia comincia l'adorazione eucaristica perpetua. Quel giorno la sua vita inizia a cambiare... La storia di Don Ernesto Piraino, oggi sacerdote eremita che ha lasciato la divisa per la tonaca

È stato recentemente pubblicato dall’editore Herkules Books un libro molto speciale dal titolo: “Dalla divisa alla tonaca – La storia del poliziotto diventato prete”, opera autobiografica di un giovane sacerdote che prima di prendere i voti ha indossato per molti anni l’uniforme della Polizia di Stato.

Sulla rubrica Agorà di Avvenire.it del 24 agosto scorso era comparsa un’intervista che ci aiuta a capire la parabola esistenziale percorsa da quest’uomo, calabrese figlio di emigrati, oggi prete ed eremita nel comune di Belvedere Marittimo in provincia di Cosenza, nella diocesi di San Marco Argentano-Scalea.

Il suo eremo è una piccola casa con orto a 700 metri di altitudine, una dimora isolata tra i boschi del Pollino da cui si vede il limpido mare che bagna la costa tirrenica. Don Ernesto Piraino ha 42 anni, è entrato in Polizia a 19 e ha preso i voti nel 2017.

Racconta la sua storia ospite della trasmissione Bel tempo si spera su TV2000:

Ha una folta barba scura ed ancora il piglio “operativo” dei tempi in cui era un “inflessibile poliziotto con un senso profondo della giustizia e il desiderio di fare carriera” (Ibidem). 

Come è avvenuta questa insolita svolta vocazionale?

All’epoca – racconta – lavoravo per l’ufficio volanti della Questura di Messina e abitavo a Scilla. Cresciuto in una famiglia cattolica, avevo un’infarinatura di  fede ma non la vivevo pienamente. Quando la mia parrocchia ha avviato l’adorazione perpetua il mio primo approccio fu determinato dalla curiosità.

(Avvenire)

È infatti il primo novembre 2006 il momento in cui per la prima volta nasce questa forma di adorazione eucaristica nella chiesa di Maria SS. Immacolata sul promontorio di Scilla.

Qualche mese prima – continua –  mi ero lasciato con la fidanzata dopo una storia di sei anni che era ormai a un passo dal matrimonio. Vivevo una situazione difficile e quel giorno Gesù ha iniziato a cambiare la mia vita. Subito non ho capito cosa stava accadendo, ma da quel momento il richiamo dell’Eucaristia si è mostrato sempre più forte.

(Ibidem)

Pur continuando la vita di sempre, Gesù diventava sempre più indispensabile, e incredibilmente “dovunque andassi, trovavo l’adorazione eucaristica perpetua” (Avvenire).

Gesù, scavando nel suo cuore, ristabilisce un minimo di ordine nell’incertezza esistenziale  seguita al matrimonio mancato, chiedendo unicamente di fidarsi di Lui e lasciarGli un po’ di spazio.

Nei 4 anni successivi Ernesto conosce altre donne molto belle ma, pur trovandosi bene con loro, c’era sempre un’insoddisfazione di  fondo che lo pervadeva. Ad un certo punto, la ragazza con cui aveva instaurato un rapporto importante, intuendo ciò che si agitava nel suo animo, arriva a dirgli che se la sua strada era fare il prete doveva semplicemente dirglielo.

Grazie alla maggiore sensibilità tipica delle donne, lei aveva capito prima di lui.

Nel 2010 il grande passo:

Da qualche tempo avevo un padre spirituale e con lui ho parlato di questa chiamata, di questo desiderio crescente di consacrarmi a Dio. Stavo studiando Legge, ho lasciato e ho iniziato gli studi teologici. Nel 2011, a 32 anni, ho cominciato la formazione in seminario. Per qualche tempo ho continuato a fare il poliziotto. Seminarista e poliziotto. Quando sono stato ordinato c’erano tutti i miei colleghi della Polizia ed è stata una festa che non mi sarei mai immaginato.

(Ibidem)

Possiamo trovare un filo rosso che in qualche modo lega il poliziotto di ieri con il prete e l’eremita di oggi?

C’è sempre stato in me un senso profondo di giustizia, che nel tempo si è trasformato in uno sguardo sulla totalità dell’essere umano. Ero un poliziotto inflessibile, poi è arrivata la Misericordia e il mio dovere ho cominciato a farlo guardando il colpevole con un occhio diverso, come un fratello da aiutare, da redimere. (…) È un percorso in cui continuo a fidarmi e a lasciarmi guidare. Ho imparato a vedere il suo Volto nell’Eucaristia, poi nel volto del fratello. L’eremita impara a vederlo in ogni cosa. Il suo Volto mi segue nelle ore di meditazione, nel ministero della confessione, nel tempo dedicato all’accoglienza e alla direzione spirituale… poi, però, vado a ricaricarmi immergendomi nel silenzio e nella solitudine del mio piccolo Tabor.

(Avvenire)

Fin qui la cornice, le figure pennellate a colori di questo quadro molto originale si possono apprezzare fino in fondo nelle pagine del libro, buona lettura!

ACQUISTA QUI IL VOLUME

Tags:
adorazione eucaristicapoliziottoprete
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni