Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 16 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Come il papà di Teresa di Lisieux ereditò dal proprio padre l’amore e la devozione al Santissimo 

LOUIS MARTIN

Public Domain

Lauriane Vofo Kana Lauriane Vofo Kana - pubblicato il 17/08/21

Louis Martin, padre di santa Thérèse di Lisieux, ha coltivato una forte devozione al Santissimo Sacramento – un amore mutuato dal padre, Pierre Martin, e che ha conservato per tutta la vita.

Tutti i pomeriggi andavo a fare una passeggiatina con papà; facevamo insieme la nostra visita al Santissimo Sacramento, visitando ogni giorno una nuova chiesa. 

Così scrive santa Thérèse nella propria autobiografia. Prima della morte della moglie Zélie, Louis Martin andava ogni sera con lei a raccogliersi davanti al tabernacolo. Se con la sua vita ha insegnato alle figlie a restare vicine a Gesù è perché questa è una cosa che ha innanzitutto ricevuto. 

Il suo amore per l’Eucaristia fu suo padre, Pierre-François Martin, a destarlo: la fede del capitano lasciò una viva impressione sul figlio. Le guarnigioni diedero a Louis l’occasione di scoprire differenti città, ma nel variare degli scenari una cosa permaneva costante: suo padre amava sostare con Cristo nell’Eucaristia. Quando i commilitoni motteggiavano Pierre-François per il suo passare lunghi minuti in preghiera dopo aver fatto la comunione, quegli rispondeva: «È perché io credo!». 

La sua fede nella presenza di Gesù nell’ostia ha edificato e nutrito quella del figlio. In una lettera, Léonie Martin condivide un’abitudine del padre: togliersi il cappello al passaggio davanti a una chiesa. Come quando si incontra un amico, Louis Martin manifestava gioia e rispetto all’approssimarsi di un tabernacolo. Per tutta la vita, egli espresse nelle attenzioni della vita quotidiana la propria prossimità a Cristo.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
santa teresa di lisieuxsanti e beatisantissimo sacramento
Top 10
See More