Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 29 Febbraio |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Come vivere da single e puntare al Cielo

shutterstock_332989721.jpg

Shutterstock

Pilar Velilla Flores - pubblicato il 03/11/22

Nella vostra famiglia c'è qualcuno che non si è sposato? Siete forse voi?

Il matrimonio, la vita religiosa o il sacerdozio sono lodevoli vocazioni di dedizione a Dio. Che sia attraverso un sacramento o una chiamata specifica, sono cammini di perfezione nell’amore all’interno di una famiglia, di una congregazione o della Chiesa stessa.

C’è un’altra strada che a volte viene dimenticata, ma anche questa può essere un’autentica vocazione, in base al modo in cui si vive. È il cammino dell’essere single.

Volontario o involontario, l’essere single di qualsiasi cattolico è una sfida per chi lo vive. Intorno a lui/lei, alcuni si formano una famiglia, altri seguono il proprio cammino.

Chi decide di rimanere single o si trova in questa situazione per le circostanze della vita ha due opzioni: lamentarsi del fatto di non avere un partner, deprimendosi per il proprio stato, o vivere questa tappa con speranza.

Penso già da vari anni a una persona della mia famiglia che è per me un esempio di come vivere il fatto di essere single. Partendo dalla base che tutti abbiamo una vocazione innata ad amare, osservandola ho potuto constatare in prima persona come ama una persona single alla luce del Vangelo.

Disponibilità al 100%

In generale, una persona single, non essendo legata a un partner o a dei figli, dispone di più tempo e ha meno responsabilità. La chiave è nel saper impiegare bene quel tempo prezioso di cui dispone dedicandosi a cause nobili che possono andare a beneficio degli altri.

Nella mia famiglia, questa persona:

  • c’è sempre quando si ha bisogno di lei,
  • ti lascia la macchina quando ti serve,
  • ti riscatta da un’estate infernale e ti porta nella sua piscina,
  • ti invita a pranzo o a cena anche se la avvisi tardi.

Ha un cuore immenso, in cui c’è spazio per tutti. Una disponibilità che si traduce in una grande generosità.

Siamo fatti per donarci, ed è lo stesso se siamo sposati o viviamo tra le quattro mura di un convento. Il nostro cuore è stato creato per amare, ed è compito di ciascuno trovare il modo per materializzare quell’amore.

Amore fecondo

L’amore di una persona celibe o nubile la cui vita punta al Cielo dev’essere fecondo. Parlando di fecondità, si tende a pensare sempre a una discendenza, ma l’amore fecondo va al di là dei figli, e si può estendere a qualsiasi tipo di persona: nipoti, allievi, figli di amici, figliocci…

Si tratta di mettere il cuore a disposizione di altre anime, di avvicinarle al Cielo con buoni consigli e buone conversazioni. È il modo perché tutto quel torrente di affetto dia frutto.

Cura dei nostri anziani

Per una serie di decisioni, il single forgia la sua vita. Forse rifiuta dei pretendenti, riceve un diniego di fronte a una proposta di fidanzamento o non trova una relazione che gli si adatti. All’improvviso ci si accorge che gli anni passano e la necessità imperiosa di formarsi una famiglia sfuma col tempo.

Può essere che il single viva in casa con i genitori anziani. È un’ottima opportunità per assicurarsi che si sentano accompagnati. Anche gli eventuali fratelli, ovviamente, devono fare del loro meglio per assistere i genitori.

È ingiusto affidare al fratello single una responsabilità che spetta a tutti i figli, e quindi bisogna mettersi d’accordo sulla questione prima che il single si senta “in trappola”.

La ruota della vita, necessaria per trovare la pienezza

Nel cammino dell’essere single può accadere che in certi momenti non ci si senta del tutto soddisfatti della propria vita. Vedere altre persone formarsi una famiglia e seguire la propria chiamata può far sentire infelici e disorientati.

È per questo che vorrei presentarvi la definizione “ruota della vita”.

La ruota della vita è uno strumento semplice e pratico che vi permette di vedere subito in quali attività state impiegando più tempo e in quali meno. Si disegna un cerchio diviso in 10 raggi. Ogni raggio appartiene a una sezione: Crescita personale, Crescita spirituale, Finanze, Contributi, Amore, Svago, Amici, Salute, Famiglia, Lavoro o Studio.

Grazie a questo strumento di coaching, potrete rendervi conto di dov’è riposto il vostro cuore, e se dovete sviluppare più o meno una sezione. Aiuta a mettere a fuoco.

In questo modo si potrà davvero diventare dei single che puntano all’eternità.

Tags:
cielosinglestile di vita
Top 10
See More